I prossimi eventi in libreria

Nov
30
Mar
2021
7 dicembre 1976, la contestazione giovanile dalle periferie all’assalto alla Prima della Scala
Nov 30@18:30–20:00
7 dicembre 1976, la contestazione giovanile dalle periferie all’assalto alla Prima della Scala

Valter Boscarello presenta

Le panchine di Rozzano. 7 dicembre 1976, la contestazione giovanile dalle periferie all’assalto alla Prima della Scala, Prospero editore

 

Le panchine di Rozzano sono insieme il luogo di partenza di una storia personale e di quella collettiva di una parte della generazione cresciuta intorno al Sessantotto nell’area metropolitana milanese. Non da ultimo, rappresentano la prospettiva da cui è guardato l’assalto alla Prima della Scala del 7 dicembre 1976, uno dei momenti iconici del movimento antagonista milanese degli ultimi decenni.

I circoli del Proletariato giovanile, il Festival del Parco Lambro, l’antifascismo militante, le autoriduzioni di massa, l’esplosione del femminismo, gli scontri di piazza, il contrasto all’eroina e l’irrompere di una nuova cultura giovanile: questo libro ricostruisce le vicende e l’atmosfera dei primi anni Settanta a Milano con gli occhi e le testimonianze di chi ha vissuto e agito in prima persona le lotte sociali di quel periodo.

 

 

 

Dic
2
Gio
2021
Potere, soggettività, postmodernità
Dic 2@18:30–20:15
Potere, soggettività, postmodernità

Potere, soggettività, postmodernità, edizioni Sensibili alle Foglie

intervengono:

G. Dambrosio, autore

A. Forria, educatore

Con questo saggio Giuseppe Dambrosio ci invita a sperimentare la costruzioni di altre e diverse forme di soggettività, in particolare a dare vita a sempre nuovi percorsi educativi di soggettivazione in un’ottica di “resistenza” al potere

Una lettura proficua e consigliabile per coloro i quali sono impegnati per ruolo professionale o per scelta motivazionale in compiti e responsabilità di carattere educativo, sociale e politico

Un saggio è rivolto a chi insegna, educa, fa militanza politica o è semplicemente sensibile alle indagini-riflessioni sui cambiamenti sociali e alla critica al neoliberismo, nonché alle forme di marginalità-devianza.

Dic
16
Gio
2021
Il burrone e il salto
Dic 16@18:30–20:15
Il burrone e il salto

Racconti di Arte Urbana nelle fotografie di WallsOfMilano

ce ne racconta Giovanni Candida

Ripercorrere a ritroso quasi quindici anni di amicizie, luoghi e storie cittadine attraverso quello che i muri hanno da raccontare: questo l‘obiettivo dei due autori in questo testo di Arte Urbana, la più interessante tra le forme di comunicazione nello spazio pubblico.
In questo viaggio spazio-temporale ogni foto narra un momento del rapporto che lega WallsOfMilano alla comunità artistica, la stessa di cui il fotografo è diventato parte e narratore ufficiale.
Nel libro si susseguono spazi occupati, quartieri, gallerie d‘arte ed eventi dove l‘Arte Urbana ha trovato la sua naturale collocazione e dove gli artisti che hanno reso possibile la nascita e lo sviluppo di questa produzione/azione hanno avuto modo di conoscere WallsOfMilano, di apprezzare la sua poetica fotografica, di vivere esperienze condivise e di stringere vere e proprie amicizie

Giovanni Candida (1958) è fotografo di Street Art dal 2006. Da allora, ovunque si trovi, scatta foto di “muri”, anche se il suo luogo privilegiato resta Milano. Nel tempo è anche diventato collezionista di opere di Street Art e Writing. 

Clara Amodeo (1989) è laureata in Scienze dei beni culturali e in Storia e critica dell‘arte all‘Università degli Studi di Milano. Dopo aver frequentato la Scuola di giornalismo Walter Tobagi di Milano, è diventata giornalista professionista nel 2017. Studia l‘Arte Urbana da oltre dieci anni e si occupa di divulgazione del tema attraverso tour, laboratori e lezioni.