I prossimi eventi in libreria

Mag
19
Gio
2022
Strade di piombo
Mag 19@18:30–20:00
Strade di piombo

Strade di piombo

presenta l’autore Massimiliano Carocci 

accompagnato dal ricercatore e scrittore Luigi Vergallo

Sicilia, luglio 1943. Gli americani sono sbarcati sulla costa, hanno sfondato le prime linee di difesa nazifasciste. Un soldato italiano sceglie l’unica opzione possibile: getta il fucile, alza le mani e si consegna a Jesus Angleton, il comandante nemico, più che disposto a raccontargli tutto quello che questi vuole sapere. Una nuova vita ha inizio. Angleton, infatti, offre a Scarface – come l’ha ribattezzato – di lavorare insieme a lui per i Servizi segreti. E Scarface accetta. Da questo momento sarà dietro le quinte a manovrare perché la Storia appaia esattamente come la conosciamo, mentre in realtà ogni cosa è studiata, pilotata, messa in scena da istituzioni il cui solo scopo è quello di mantenere il controllo, l’ordine e la supremazia, anche a costo di dover percorrere strade tortuose e compiere sacrifici orribili. Sulla scacchiera in cui si giocano gli equilibri del mondo, quale prezzo bisogna essere disposti a pagare per non perdere?

Mag
24
Mar
2022
Vite lavorate
Mag 24@18:30–20:00
Vite lavorate

Vite lavorate. Corpi, valore, resistenze al disamore

ne parliamo con

Cristina Morini, autrice

Annalisa Dordoni, Università di Milano-Bicocca

Tiziana Villani, filosofa

Annalisa Murgia, professoressa, Università Statale di Milano

Questo libro aggiunge alcuni passaggi a una riflessione cominciata nell’era precaria della femminilizzazione del lavoro. A dieci anni di distanza, e dopo una pandemia che ha reso evidente l’incompatibilità tra il capitalismo e il vivente, è necessario un aggiornamento sulla situazione del lavoro contemporaneo delle donne. Da lavoro precario, lavoro “ombra” a lavoro involontario. Da riproduzione gratuita a produzione sociale gratuita. Da un’economia libidinale a un’economia dell’interiorità, attraverso forme di dipendenza e di rapina dell’attenzione. Mentre aumentano i profitti e la povertà aumenta, che fine fanno le vite, le relazioni, l’amore? Possono i nostri corpi indicarci come resistere alla smaterializzazione imposta dalla digitalizzazione, dalla paura, dal narcisismo imperante?

 

Mag
26
Gio
2022
Radiocronache
Mag 26@18:30–20:00
Radiocronache

Storie delle emittenti italofone d’Oltrecortina- Prospero editore

ne parliamo con l’autore Lorenzo Berardi

A Mosca come a Praga, a Budapest come a Varsavia, passando per Berlino Est, Bucarest, Sofia, sino a Tirana e Belgrado, dieci emittenti di Stato e tre stazioni radio clandestine trasmisero in italiano per decenni, a partire dagli anni Trenta del XX secolo. Le animarono centinaia di redattori, fra i quali numerosi italiani. Questo libro racconta le loro incredibili storie e quelle delle emittenti alle quali collaborarono; poi, il crollo del comunismo le travolse o ne stravolse i palinsesti. Un viaggio che parte dall’ex URSS e si conclude nell’ex Jugoslavia, percorrendo l’Europa orientale e gli eventi storici che hanno contribuito a definirla dal Secondo dopoguerra a oggi.

 

È un capitolo quasi inedito della Guerra Fredda, quello che si svolse sulle onde d’Europa. E la lingua italiana fu un campo di battaglia cruciale, che si stendeva da Mosca a Capodistria. Una vicenda che Lorenzo Berardi ricostruisce con la passione per la ricerca storica che contraddistingue il suo lavoro giornalistico.

Luigi Spinola – Rai Radio3 Mondo