I prossimi eventi in libreria

Nov
7
Mar
2017
Tunisia rivoluzionaria
Nov 7@18:30–20:00
Tunisia rivoluzionaria
Il bacino maledetto. Disuguaglianza, marginalità e potere nella Tunisia rivoluzionaria
ne parliamo con
Stefano Pontiggia, antropologo e autore
Valeria Verdolini, sociologa

Questo libro si occupa di analizzare una delle questioni considerate chiave nel processo che ha portato all’allontanamento del dittatore Ben Ali e che è sempre presente nel dibattito pubblico: l’idea secondo cui alcune parti del Paese si siano rivoltate perché marginalizzate, escluse dalla ricchezza e dallo sviluppo. Tra il 2014 e il 2015 l’autore ha vissuto alle porte del deserto allo scopo di rispondere ad alcune domande: che cosa significa essere marginalizzati in Tunisia? Come questa dinamica si riproduce giorno per giorno? E in che modo ha influenzato la storia recente non solo del Paese, ma di un’intera regione? Ciò che ne emerge è un ritratto approfondito del modo in cui la presenza dello Stato, le relazioni di potere a livello locale, la struttura sociale e la gestione del territorio concorrono a perpetuare disuguaglianza, disoccupazione e assenza di prospettive. Per comprendere la marginalità occorre ribaltare la prospettiva e non pensarla più come a un processo di esclusione sociale

Stefano Pontiggia è dottore di ricerca in Studi Umanistici e sociali presso l’Università di Ferrara (Scuola di Dottorato in Scienze Umane). Ha compiuto ricerche etnografiche in Italia e Tunisia. I suoi temi di interesse sono: processi di formazione dello Stato, disuguaglianza e relazioni di potere, violenza strutturale con un focus specifico sul Nord Africa.

Feb
22
Gio
2018
Il piacere non è nel programma di scienze!
Feb 22@18:30–20:00
Il piacere non è nel programma di scienze!

Il piacere non è nel programma di scienze! Educare alla sessualità, oggi, in Italia

L’autrice Nicoletta Landi ne parla con

Luca Rimoldi e Barbara Pinelli , Università Milano Bicocca

“Il sesso orale è quello che si fa con le parole?”; “Come faccio a capire se sono innamorato?”; “La prima volta fa sempre male?”; “Quanto deve essere lungo un pene?”; “Mi piace la mia compagna di banco, non sarò mica lesbica?” sono alcune delle domande che i ragazzi e le ragazze fanno durante le scarse ore di educazione alla sessualità messe loro a disposizione dai servizi sociosanitari e scolastici italiani

un libro Meltemi linee

Chi è Nicoletta Landi

 

 

Feb
19
Mar
2019
METTIAMOCI IN ASCOLTO
Feb 19@19:00–20:45
METTIAMOCI IN ASCOLTO

METTIAMOCI IN ASCOLTO. Approcci e strumenti comunicativi per relazioni più fluide e armoniose.

Un dialogo ideale tra il testo di Marshall Rosenberg Le parole sono finestre e quello di Marianella Sclavi Arte di ascoltare e mondi possibili.

ne parliamo con

Angela Attianese, Centro Esserci

Agnese Bertello, Ascolto Attivo

Rosita Marinoni, Centro Bateson

Una comunicazione di qualità con se stessi e con gli altri è oggi una delle competenze più preziose

Le parole sono finestre di Marshall Rosenberg, ideatore della comunicazione non violenta

“La nostra è la società della complessità. Ciascuno è portatore di uno sguardo e di una prospettiva particolare […] C’è gran bisogno di modalità di incontro basate sul riconoscimento e rispetto reciproco”

dal sito ascoltoattivo.net

La presente iniziativa si inserisce in un ciclo di incontri dedicati al progetto Parole in Forma-azione.
Gli incontri di Parole in Forma-azione sono pensati e sviluppati grazie alla sinergia tra Libreria Les Mots e una community educativa di progettazione.

Parole in Forma-azione è stato realizzato con il patrocinio di Fondazione Cariplo